xprossimita
x150anni
xatlante
xminiatura4.JPG
xeuricse
xminiatura1.JPG
xminiatura3.JPG
xminiatura2.JPG

facebook
twitter
linkedin
ProfiloTWIR

I Nostri Contatti

Il Consorzio

Tel +39 0121377584
Fax +39 0121371342
Mail info@ideeinrete.coop 


Partita IVA 07543941004​

Sede legale: Piazza Buenos Aires 5 - 00198 Roma
Sede amministrativa: Piazza Terzo Alpini n.1 - 10064 Pinerolo (TO)​

 

 

© Copyright 2019 Idee in Rete. Tutti i diritti riservati​  Privacy Policy

13/11/2019, 16:26



“Fuoriposto-–-Il-lavoro-dove-non-te-l’aspetti”,-domani-a-Catania-il-convegno-di-Confcooperative


 Anche il nostro Presidente parteciperà al tavolo dei lavori per discutere di inserimento lavorativo e cooperazione sociale



Sulla scia delle attività di promozione e sensibilizzazioneattorno al tema dell’inserimento lavorativo delle persone più fragili, avviatenei mesi scorsi dal Manifesto, Confcooperative ha deciso di valorizzare questo significativopercorso fino a proporre il Mese della cooperazione sociale di inserimentolavorativo.

Inprogramma tantissimi eventi e appuntamenti su tutto il territorio nazionale perriportare al centro del dibattito il tema dell’inserimento lavorativo evalorizzare le esperienze e le strategie collettive che il mondo dellacooperazione realizza per rispondere a un bisogno sempre più in crescita.

Siinserisce in questo cartellone di eventi, il convegno organizzato a Catania, domani14 novembre, al Dipartimento di Scienze Politiche, a partire dalle ore 9.30.

Ancheil nostro Presidente parteciperà al tavolo dei lavori raccontando illavoro che il Manifesto sta realizzando su tutto il territorio nazionale.

Con iltitolo "Fuoriposto - Il lavoro dove non te l’aspetti", il convegno sarà un’occasioneper accendere i riflettori anche in Sicilia su uno dei temi più caldi, aprendoun dialogo serratissimo con esperti e operatori del settore per approfondire,discutere e dare visibilità alle opportunità offerte dalle cooperative percreare inclusione per le persone più fragili.

In allegato la locandina del convegno.  
07/11/2019, 10:01



Casa-della-Gioventù,-Senigallia:-giovedì-14-novembre-l’inaugurazione-della-nuova-sede-e-dei-nuovi-servizi-


 Nuovi servizi specialistici di consulenza e trattamento per l’età evolutiva. Appuntamento ore 17.30



Verràinaugurata giovedì 14 novembre, alle ore 17.30, la nuova sede della cooperativasociale "Casa della Gioventù", socia del Consorzio Solidarietà di Senigallia. 

Un appuntamento per presentare a tutta la Comunità inuovi servizi offerti da una realtà che da oltre 30 anni opera sul territorioattraverso progetti e azioni culturali che rispondono ai bisogni delle personedisabili. Al centro delle azioni messe in campo dalla cooperativa, la promozione e la diffusionedi una cultura dell’inclusione, l’avvio di campagne di sensibilizzazione che valorizzinoil volontariato e la cittadinanza attiva ma soprattutto l’importanza di fare Rete.

Il cuore dell’incontro di giovedì sarà la presentazione deinuovi servizi specialistici di consulenza e trattamento per l’età evolutiva:logopedia, neuro-psicomotricità, trattamento neurocognitivo, supportodidattico, psicoterapia, sostegno alla genitorialità e parent training, consulenzae formazione.

In allegato la locandina dell’evento.

Per conoscere i progetti e servizi della cooperativa, cliccaqui.

07/11/2019, 01:35



Investire-sul-Capitale-Umano,-una-scelta-di-campo


 La lettera aperta del Presidente Marco Gargiulo ai soci



Formazione, incrementare la qualità dei servizi offerti e garantire una vita in Autonomia per le persone con disabilità. Queste le motivazioni che spingono IIR ad aderire al progetto Facciamo un Pacco alla Camorra.

La lettera aperta dal Presidente Marco Gargiulo ai soci di IIR

Carissimi soci,
come avete appreso nelle precedenticomunicazioni, il Consorzio Idee in Rete sostiene con forza ed energia ilprogetto "Facciamo un Pacco alla Camorra",promosso dai nostri amici cooperatori in Campania per caldeggiare uncambiamento sociale e culturale in quelle terre simbolo di illegalità esopraffazione, ma che oggi assumono nuova vita grazie a processi dirigenerazione urbana e inclusione sociale.

Siamo cooperatori sociali e tutto ilnostro lavoro, da sempre, è orientato alla promozione della centralità dellapersona intesa come Valore unico, irripetibile e insostituibile, rispettatacome Risorsa e "sognata" come Protagonista delle azioni di welfare che mettiamoin campo quotidianamente in una logica di sviluppo e benessere comunitario. Perquesto, Idee in Rete, è sempre attento a dare risalto a quelle azioni, a quellepratiche e a quegli strumenti che esaltano quei processi di cogestionefinalizzati a rendere la persona partecipe di quei percorsi di cura einclusione che riconosce come rispettosi della sua dignità e del suo desideriodi autonomia e autodeterminazione.

La scelta di sostenere questaprogettualità, che parte dalla Campania per diffondere in tutto il territorionazionale un modello di economia civile attento alle Persone, si inserisce inquesto solco.

Se dovessi sintetizzare in una sola parola questa motivazione, scegliereilibertà.

Una libertà certamente più evidente, quellaappunto di svincolare alcune terre campane dalla cultura camorristica esperimentare un tipo di agricoltura biologica e sociale che restituisceopportunità reali di crescita e sviluppo. Vi è però un’altra forma di libertà,forse meno palese ma che rappresenta senza dubbio il cuore del nostro essereCooperatori Sociali, cioè liberare le persone da un sistema spesso "ingessato",che continua a mettere all’incanto i bisogni e le necessità delle personepromuovendo la "cultura dello scarto".

Il Budget diSalute rappresenta certamente un espediente significativo di questa forma diliberazione. Si tratta appunto di uno strumento di co-gestionedelle risorse economiche, professionali e umane, che restituisce alle persone unpotere contrattuale nella definizione dei loro percorsi di salute e di vita,liberandole da nuove forme di istituzionalizzazione che spesso non garantisconola possibilità per i disabili di riappropriarsi del diritto di vivere inautonomia.

Investire sul Capitale Umano per un "Sistemadi Qualità e In Rete"

Come orientare dunque il nostro impegnoe contribuire alla realizzazione di un sistema di welfare basato su unatangibile esigibilità dei diritti fondamentali?

Come mettere in Rete tutte le esperienzepositive promosse da tutti Voi al livello territoriale ma favorire al contempo modelliinnovativi che consentano ai cittadini di partecipare e contribuire al propriobenessere?

Formazionee qualità

Il connubio tra formazione equalità, sembra essere la risposta più appropriata.

Scegliamo dunque di aderireall’iniziativa "Facciamo un Pacco allaCamorra" proprio per offrire alla nostra Rete di partecipare ed essereprotagonista di un percorso di formazione che vuole incrementare la qualità deiservizi offerti.

Una parte del ricavato della vendita dei pacchi cheriusciremo come consorzio a prenotare, permetterà di organizzare, proprio neiVostri territori, alcuni momenti formativi e divulgativi sul Budget di Salute.

Investire sul Capitale Umanorappresenta per noi una scelta di campo, che ci permette non soltanto diesplorare nuove opportunità ma di rispondere attraverso qualità eprofessionalità alle reali esigenze della Comunità.

Ecco perché diventa fondamentale che tutti voi possiateaderire all’iniziativa e offrire il vostro contributo per garantire maggiori occasioniformative, che partiranno proprio da quei territori che si sono impegnati dipiù nella vendita dei prodotti e nella divulgazione dell’iniziativa.

Da un punto di vista comunicativo eculturale, il progetto diffonde inoltre un messaggio a forte impatto socialeche mette al centro il valore della legalità, intesa come unico strumento disviluppo.

Da un punto di vista comunicativo eculturale, il progetto diffonde inoltre un messaggio a forte impatto socialeche mette al centro il valore della legalità, intesa come unico strumento disviluppo.



12344

Developed by èbbene comunicazione di prossimità

Create a website