xprossimita
x150anni
xeuricse
xminiatura4.JPG
xatlante
xminiatura3.JPG
xminiatura2.JPG
xminiatura1.JPG

facebook
twitter
linkedin
ProfiloTWIR

I Nostri Contatti

Il Consorzio

Tel +39 0121377584
Fax +39 0121371342
Mail info@ideeinrete.coop 


Partita IVA 07543941004​

Sede legale: Piazza Buenos Aires 5 - 00198 Roma
Sede amministrativa: Piazza Terzo Alpini n.1 - 10064 Pinerolo (TO)​

 

 

© Copyright 2019 Idee in Rete. Tutti i diritti riservati​  Privacy Policy

Fuori Tema

21/10/2015, 21:53



Ci-vuole-molto-coraggio!


 E’ difficile trovare le parole



E’ difficile trovare le parole per esprimere la tristezza di fronte all’attentato subito da Sebino Scaglione, presidente della cooperativa Passwork, inserita nel sistema del nostro socio Solco Rete di Imprese Sociali Siciliane, sotto la cui abitazione a Canicattì Bagni nella notte tra il 17 e il 18 è deflagrata una carica esplosiva. La cooperativa Passwork accoglie a Canicattì Bagni delle donne vittime di tratta e a Floridia dei minori immigrati. Per Idee in Rete Sebino ha curato tra l’altro la realizzazione a Siracusa del progetto Haven in Harbour, finalizzato a intercettare e contrastare i fenomeni di tratta nei porti attraverso un lavoro di rete tra operatori sociali e portuali. 

Come ricorda anche Libera, cui la cooperativa Passwork aderisce, "da sempre Scaglione e Passwork sono impegnati nell’affermazione dei temi della legalità e nel dare servizi e risposte al crescente disagio sociale, che spesso diventa, purtroppo, terreno fertile per la criminalità".

Solidarietà anche dal sindaco (anch’egli vittima di una simile intimidazione due anni fa), che ricorda come Passwork sia "una delle più sane imprese della nostra città", richiamando la qualità del lavoro che essa svolge, encomi che, come ricorda Solco nel suo comunicato, erano pervenuti pochi giorni fa anche dal comune di Floridia, dove la cooperativa con i propri giovani volontari aveva operato per riaprire e rendere fruibile la Villa comunale.

A seguito dell’attentato diversi soggetti del territorio, tra cui Libera, Arci, CNA hanno organizzato un presidio di legalità davanti alla sede di Passwork.

Non è purtroppo il primo attentato che subito da cooperative sociali, dentro e fuori della nostra rete, in Sicilia come in Calabria. Colpisce in modo ulteriore il fatto che non sia stato indirizzato alla sede della cooperativa ma direttamente presso l’abitazione del suo presidente.

A Sebino la vicinanza e la solidarietà di tutta la rete, ci vuole veramente molto coraggio a lavorare in situazioni di questo genere, difficilmente comprensibile da chi può operare in condizioni normali, un motivo in più per ammirare il lavoro svolto da Passwork.


1

Developed by èbbene comunicazione di prossimità

Create a website