xprossimita
x150anni
xeuricse
xminiatura4.JPG
xatlante
xminiatura3.JPG
xminiatura2.JPG
xminiatura1.JPG

facebook
twitter
linkedin
ProfiloTWIR

I Nostri Contatti

Il Consorzio

Tel +39 0121377584
Fax +39 0121371342
Mail info@ideeinrete.coop 


Partita IVA 07543941004​

Sede legale: Piazza Buenos Aires 5 - 00198 Roma
Sede amministrativa: Piazza Terzo Alpini n.1 - 10064 Pinerolo (TO)​

 

 

© Copyright 2019 Idee in Rete. Tutti i diritti riservati​

Cooperazione

01/08/2019, 09:41



“Biblioteche-e-Comunità”,-il-nuovo-bando-di-Fondazione-con-il-Sud


 Il bando è rivolto agli enti del Terzo Settore del Sud Italia; scadenza 23 settembre



Cultura, rigenerazione urbana e inclusione sociale. Questo il filo conduttore del nuovo bando promosso da Fondazione con il Sud, con l’obiettivo di trasformare le biblioteche comunali del Sud Italia in veri e propri centri aperti alla collettività; punti di incontro che riescano a favorire processi di aggregazione e inclusione tra le Comunità.

Chi può partecipare al bando?

Il Bando è rivolto alle organizzazioni del Terzo settore e punta a sostenere progetti socio-culturali, coinvolgendo le biblioteche nei comuni delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, che hanno ottenuto la qualifica di "Città che legge" per il biennio 2018-2019.

Dotazione finanziaria

I progetti ritenuti meritevoli potranno ricevere un contributo massimo di 100 mila euro (fino al completo utilizzo delle risorse disponibili). Il finanziamento non potrà comunque superare l’80% del costo complessivo del progetto stesso.

Come partecipare?

Per partecipare è necessaria la creazione di un accordo di partnership tra almeno tre organizzazioni: una del Terzo settore (soggetto richiedente), una o più biblioteche comunali e un altro soggetto che potrà appartenere al mondo del volontariato e del non profit ma anche a quello delle istituzioni, delle imprese e della scuola, università e ricerca.

I progetti, della durata di 24 mesi, dovranno essere orientati a produrre un cambiamento nel rapporto tra istituzione bibliotecaria e territorio, avviando processi che includano: da un lato, il miglioramento dell’accesso agli spazi (extra-orario, serale, nel fine settimana), al patrimonio bibliotecario (letterario, audiovisivo, musicale, multimediale, ICT, etc.) e ai servizi di supporto alla lettura e allo studio; dall’altro, modalità innovative di partecipazione, di confronto e di coinvolgimento di persone svantaggiate e tradizionalmente escluse dai processi culturali.

Scadenza del bando 23 Settembre 2019.

Per info e approfondimenti, clicca qui.
24/07/2019, 12:25



Lavoro,-Inclusione-e-Innovazione;-se-n’è-discusso-in-Sicilia-insieme-al-Presidente-di-Idee-In-Rete
Lavoro,-Inclusione-e-Innovazione;-se-n’è-discusso-in-Sicilia-insieme-al-Presidente-di-Idee-In-Rete
Lavoro,-Inclusione-e-Innovazione;-se-n’è-discusso-in-Sicilia-insieme-al-Presidente-di-Idee-In-Rete
Lavoro,-Inclusione-e-Innovazione;-se-n’è-discusso-in-Sicilia-insieme-al-Presidente-di-Idee-In-Rete
Lavoro,-Inclusione-e-Innovazione;-se-n’è-discusso-in-Sicilia-insieme-al-Presidente-di-Idee-In-Rete


 



Marco Gargiulo, Presidente del nostro Consorzio, è intervenuto, venerdì 19 luglio e presentando il "Manifesto per rilanciare la cooperazione sociale di inserimento lavorativo", all’evento promosso a Caltanissetta dal Consorzio Sol.Co. per aprire un confronto sulla questione dell’inserimento lavorativo

Al centro delle riflessioni condivise da Gargiulo, l’esigenza di pensare degli investimenti riguardanti le comunità, così come il bisogno di analizzare le funzioni svolte dalle cooperative sociali nell’ambito inerente allo sviluppo di opportunità di inclusione. Tutto ciò tenendo sempre in considerazione quello che è l’obiettivo primario del Manifesto, vale a dire sottolineare l’importanza dell’utilizzo di strumenti di integrazione che favoriscano forme di coinvolgimento per coloro che sono ai margini del mercato. 

L’auspicio, ribadito ai molti rappresentanti del terzo settore presenti ai lavori, resta quello di poter riuscire a rinnovare alcuni dei modelli propri degli enti locali per provare a rendere il tema dell’inserimento lavorativo centrale e di pubblico interesse. Sarebbe rilevante, in quest’ottica, il ruolo della cooperazione sociale che dovrebbe rivolgersi sempre più convintamente verso  quei lavoratori che versano in stato di bisogno
16/07/2019, 16:32



Inserimento-lavorativo,-il-Presidente-di-Idee-in-Rete-in-Sicilia-per-presentare-il-Manifesto


 L’evento, organizzato dal Consorzio Sol.Co., si terrà venerdì 19 luglio a Caltanissetta



Venerdì 19 luglio aCaltanissetta il nostro Presidente Marco Gargiulo parteciperà all’eventoorganizzato dal Consorzio Sol.Co. - socio della nostra Rete - dal titolo"Lavoro, Inclusione e Innovazione a forte impatto sociale".

Al convegno parteciperannoesperti del settore, che attraverso approfondimenti, focus ed esperienzeterritoriali apriranno una lente di ingrandimento sulle declinazioni metodologiche attorno al tema dell’inserimento lavorativosperimentate in ambito locale, nazionale e comunitario.

Tra queste metodologie vi ècertamente l’esperienza del "Manifesto per rilanciare la cooperazione sociale diinserimento lavorativo", lanciato nei mesi scorsi da Idee in Rete, ConsorzioAbele Lavoro e CNCA, che vuole condensare in un unico percorso idee e azionioperative affinché la cooperazione sociale riesca a riacquisire quel ruoloche narra la sua matrice, rimettendo al centro la persona e la sua capacità dicontribuire allo sviluppo di una comunità attraverso processi virtuosi di inserimento lavorativo. 

Lacaratteristica di questo percorso è certamente il confronto, ragion per cui il Manifesto è stato presentato alle organizzazioni, forzeproduttive, Istituzioni ma soprattutto cittadini di tutta Italia. Da Milanoa Roma passando per Taranto, questo cammino di riflessione e confronto ha subito in questi mesi unanotevole evoluzione: oltre 120 organizzazioni italiane, tra associazioni,federazioni regionali, imprese sociali, cooperative, si sono riconosciute inquesto progetto, sottoscrivendo quello che è divenuto in poco tempo un vero e proprio prodotto collettivo.

Ma non solo, grazie all’esperienza e alsignificativo contributo degli operatori del settore e della Comunità, nuovesfide sono state delineate dai promotori del Manifesto per rilanciare ilmodello di inclusione lavorativa di cui la cooperazione sociale è artefice. Ne discuteremo venerdì 19 luglio, dalle ore 9.00, alla Casa delle culture e del Volontariato di Caltanissetta.

In allegato la locandina dell’evento.



12335

Developed by èbbene comunicazione di prossimità

Create a website